Vivere la Malattia con Dignità

Osservatorio Nazionale BioDiritti Formazione Assistenza Informazione

BioDIritti.org sostiene l'autodeterminazione e dignità del malato che esprime il  Dissenso a cure, anche salvavita.   Nessuno, neppure lo Stato, dovrebbe calpestare l'autodeterminazione di una persona obbligando per legge cure rifiutate.  Violerebbe norme sovranazionali e gli  l'articoli 2  1332 della Costituzione Italiana, alla quale, tutte le Leggi di grado inferiore, devono ispirarsi. Qui troverete la Storia dei Biodiritti, con centinaia di ore di video e relazioni. I   Seminari formativi USL8 di Arezzo  dal 1996 hanno fatto la storia in Italia sul consenso, dissenso, come quello del rifiuto delle trasfusioni dei Testimoni di Geova che coinvolgono anche il diritto di professare la propria religione.  Grazie alla coscienza etica, giuridica e deontologica di  eroici e storici organizzatori e relatori   si è dato il via  al cammino che ha portato alle  DAT (Dichiarazione Anticipata di Trattamento) regolamentata dalla legge. Le leggi, "camminando sulle gambe degli uomini" possono  calpestare i BioDiritti del più debole: il malato. Tutti vogliamo Vivere la malattia con dignità!  È un cammino ancora lungo per Educare le coscienze. L' Organizzazione Mondiale della Sanità ha promosso il Buon Uso del sangue solo dal 2010 con  il  Patient Blood Management (Link PBM),   risoluzione vincolante per gli stati membri (WHA64.12. 21.05.2010) indicata dal 2015 anche dal Centro Nazionale Sangue (Link). La Sua scrupolosa applicazione multidisciplinare richiederà anni per diventare di routine.  La corretta stesura e registrazione delle DAT richiedono Formazione permanente e Informazione. Offrire aiuto a persone e  istituzioni  è la missione di BioDiritti.org.  Osservatorio Nazionale SALUTE by BioDiritti  assieme  al Premio Onorario Biodiritti  e Premio Onorario PBM