PREMIO ONORARIO BIOETICA BIODIRITTI   

Osservatorio Consensus Conference - Bioetica Biodiritti -  Bloodless  Medicine & Surgery

La premiazione nasce per diffondere  al massimo la cultura del Consenso Informato, che deve riconoscere la valenza del dissenso per non trasformarsi automaticamente in obbligo. Premiare Annualmente  strutture,  professionisti e pazienti  che stanno percorrendo con successo questo bisogno Etico e Deontologico  a favore del benessere della persona nella sua interezza, portatore di scelte, preferenze e convincimenti. 
Le premiazioni sono una  specifica occasione per una formazione sull'avanzamento nella Gestione multidisciplinare del Consenso e Dissenso atto all'informazione consapevole della persona. L'occasione è finalizzata  alla prevenzione di abusi sulla persona e risparmio economico ed etico per il buon uso del Sangue,  Gestione e prevenzione rischio conflitti. 

I premiati illustreranno casi concreti che documentino come la gestione Multidisciplnare ha portato ad una maggiore Soddisfazione dell’Utenza con incremento della Qualità percepita anche nei casi critici con gestione stragiudiziale di Malpractice Medica. Si motiveranno e illustreranno   il risparmio di  costi maggiori e soddisfazione dell'utenza, le  Procedure di Corretta formazione atta al reale conseguimento nella cittadinanza di una consenso o dissenso consapevole.

La Valorizzazione della diffusione dell'informazione al malato di risorse professionali di eccellenza singole e di reparto esistenti in Italia e internazionali per affrontare i casi con minori rischi ed esprimere quindi un consenso pienamente valido. Corretta Gestione di situazioni critiche di fronte allo  stato di necessità.

Il Comitato Scientifico Egm.it in piena collaborazione con Biodiritti.org, con la consultazione esterna di Professionisti della Salute, esperti di diritto,  Bioetica, Biodiritto e medicina legale coordina L'OSSERVATORIO NAZIONALE BIODIRITTI.

L' Osservatorio si farà promotore di segnalare nominativi di personalità del mondo scientifico, accademico sia nel campo della salute che del diritto che hanno contribuito al rispetto dei fondamentali BioDiritti dei Pazienti che avranno un ruolo di testimoni.  Dopo attento esame, verranno proposti per il Premio Annuale Biodiritti assieme a pazienti che hanno permesso il raggiungimento di tali risultati di civiltà. 

In particolare si segnaleranno pubblicamente quei nominativi, anche alla memoria, che nel corso degli anni hanno dimostrato particolare sensibilità molto prima che venissero previsti e recepiti da leggi e linee guida nazionali e internazionali. Questi pionieri dei BioDiritti si saranno distinti proprio grazie ad una coscienza personale molto sensibile verso linee Guida Scientifiche internazionali che anticipavano il lungo cammino del rispetto del dissenso e consenso informato. Verranno inoltre segnalati E PREMIATI quei pazienti che con le loro ferme posizioni in casi concreti, hanno posto le basi per rendere oggi una realtà fruibile da tutti il diritto del Rifiuto di qualsiasi trattamento Sanitario anche Salva Vita. Tali pazienti riceveranno un premio a loro specificamente dedicato.  

Possono essere candidate o auto-candidarsi   Associazioni, Comitati Etici,  Professionisti, Strutture Sanitarie e Cittadini,    per proporre all'attenzione opinioni e deliberazioni su argomenti nuovi o controversi. Annualmente si giungerà alla stesura di un documento finale che verrà illustrato in una CONSENSUS CONFERENCE in una serie di Incontri e Seminari ospitati  in Sale Convegni anche di strutture Sanitarie o di Associazioni durante LE PREMIAZIONI dell'Osservatorio. E pervenire così a Pareri e  Raccomandazioni condivise in particolare su queste tematiche:  
- legge sul consenso informato e sulle DAT (Direttive Anticipate di Trattamento)

- linee guida OMS del PBM (Patiente Blood Management) recepita dal centro nazionale sangue.  

- CoBUS (comitati sul buon uso del sangue). 

- legge n. 24/2017, nota ai più come legge "Gelli" 

A RICHIESTA DI ORGANISMI PUBBLICI E PRIVATI BioDiritti.org POTRA' PREDISPORRE CHE TALI EVENTI abbiano la possibilità di essere ACCREDITATI come  FORMATIVI.