Dott. Ubaldo Occhini

Direttore UOS Ematologia

VIDEO DEL DOTT. UBALDO OCCHINI SUI BIODIRITTI E ALTERNATIVE ALLE EMOTRASFUSIONI

Abbiamo estratto alcuni video del Dott. Ubaldo Occhini Direttore della Ematologia del dipartimento Oncologia dell'Ospedale di Arezzo. Persona di squisita gentilezza, disponibilità e affabilità. Dirige un Reparto in cui tutti sono sempre molto attenti ai bisogni sia fisici che emotivi dei pazienti, facendoli vivere in un ambiente caloroso e affettuoso. In camere singole dotate di bagno e tv. Addirittura il personale medico e non medico bussano prima di entrare nella stanza dei pazienti. Anche i familiari possono entrarvi solo indossando i dispositivi di protezioni previsti per tutelare la fragilità di tutti i degenti. Il dott. Occhini, pur non essendo contrario all'uso appropriato delle trasfusioni di sangue, è storicamente disponibile a venire incontro alle legittime richieste di rifiuto delle emotrasfusioni dei pazienti Testimoni di Geova. Ha affrontato molti casi sia in tumori del sangue in fase acuti che cronica. Potete leggere qui un articolo pubblicato in cui il Reparto di Ematologia  ha affrontato con successo 2 volte su una paziente Testimone di Geova il Morbo di Mosckowitz (anche detta “Porpora trombotica trombocitopenica”) La Storia dei Biodiritti la trovate nella sezione seminari, con centinaia di ore di video e relazioni. I Seminari formativi USL8 di Arezzo dal 1996 hanno fatto la storia in Italia del rifiuto di cure salvavita, come quelle delle emotrasfusioni dei Testimoni di Geova che coinvolgono anche il diritto di professare la propria religione. Un sentito grazie alla coscienza etica, giuridica e deontologica del Dott. Ubaldo Occhini e di altri ad Arezzo che hanno dato il via al progressivo riconoscimento dei BioDiritti sul dissenso informato, avvalorati dalla BioEtica più attuale sfociata nella legge delle DAT (Dichiarazione Anticipata di Trattamento) regolamentata dopo il lungo percorso parlamentare del BioTestamento. Purtroppo le leggi, "camminano sulle gambe degli uomini" a danno dei BioDiritti quando non si risolvono conflitti, spesso a danno del più fragile: il malato. Tutti vogliamo Vivere la malattia con dignità! È un cammino ancora lungo per Educare le coscienze. A seguito dello scandalo mondiale del Sangue Infetto, sono state emanate linee guida dell'Unione Europea che da marzo 2017 sostiene l'Organizzazione Mondiale della Sanità che promuove dal 2010 il programma Patient Blood Management (PBM link PDF) con risoluzione vincolante per gli stati membri (WHA64.12. 21.05.2010) come indicata anche dal Centro Nazionale Sangue PBM (link Patient Blood Management - Gestione Sangue del Paziente). La scrupolosa applicazione di tali comportamenti sanitari multidisciplinari, richiederà anni di formazione per diventare routine. La corretta stesura e registrazione delle DAT richiedono per i pazienti  formazione permanente e Informazione. Il reparto di Ematologia di Arezzo è stato un precursore del rispetto sia del PBM che del Dissenso Informato alle emotrasfusioni.