Coronavirus: Intervista di Biodiritti.org a un Testimone di Geova di 67 anni

Espositori Mobili TdGjpg

Coronavirus: Intervista di Biodiritti.org a un Testimone di Geova di 67 anni

Intervistatore: Come vivete a livello personale e collettivo questa epidemia? 

TdG: Siamo molto dispiaciuti nel vedere in TV tante persone soffrire e molti anche morire. Ci sono nostri familiari, parenti e confratelli che in base all'età e alle patologie sono a grande rischio. Io sono fra questi. Seguiamo con apprezzamento tutte le istruzioni Governative e i medici che con grande impegno e sforzo fanno di tutto per salvaguardare la Santità della Vita che Geova Dio ha creato. 

Intervistatore: come siete organizzati a livello di Confessione Religiosa con il Coronavirus?

TdG: in data 3 marzo 2020 nel nostro sito www.jw.org  sono state pubblicate chiare indicazioni in armonia con le direttive dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e delle Autorità Governative. La sede mondiale dei Testimoni di Geova sta monitorando attentamente la situazione riguardante la diffusione della nuova malattia da coronavirus (COVID-19) clicca qui.

Intervistatore: Quali consigli avete ricevuto?

TdG: Non farci prendere dal panico, adottare buone norme igieniche, seguire le raccomandazioni e le direttive delle Autorità, mostrare amore rimanendo a casa per evitare di infettare altri.

Intervistatore: Come lo Studio delle Sacre Scritture vi ha aiutato ad affrontare questo periodo?

TdG: Dalle profezie bibliche sappiamo che le epidemie sarebbero state un tratto distintivo degli ultimi giorni (Luca 21:11)Ci saranno grandi terremoti e, in un luogo dopo l’altro, carestie ed epidemie". In caso di epidemia è saggio adottare misure precauzionali per proteggere sé stessi e gli altri (Proverbi 22:3) L’accorto vede il pericolo e si nasconde, ma l’inesperto va avanti e ne paga le conseguenze. Si possono vedere qui i consigli e vari articoli pubblicati  nel sito ufficiale dei Testimoni di Geova. Coronavirus: aggiornamenti e prevenzione Al momento di questa intervista sono sospese tutte le nostre attività e adunanze. Stiamo in casa e collaboriamo per ridurre la propagazione dell'epidemia. Nonostante tutto questo, i nostri fratelli non smettono di edificare la propria fede e di incoraggiarsi a vicenda (Giuda 20, 21).  Ci incoraggiamo gli uni gli altri per telefono e con messaggi e Seguiamo le nostre adunanze da casa in streaming. Per il momento non ci troverete nei nostri luoghi di culto (Sale del Regno e Sale Assemblee). Non ci vedrete suonare i campanelli né offrire il nostro sostegno spirituale tramite le Postazioni Mobili. Partecipiamo al ministero facendo telefonate o scrivendo messaggi, email o lettere.

Intervistatore: La sua impressione su questi avvenimenti alla luce della Sua Fede?

TdG: In oltre 60 anni che frequento in Italia i Testimoni di Geova non ho mai visto una situazione simile, che ci ha colti di sorpresa, benché siamo stati preparati psicologicamente ed emotivamente da anni. Sto toccando con mano l'adempiersi FUTURO di molte profezie. Gesù ci avvertì in Luca capitolo 21. Ai versetti 25 e 26 dove si legge: le nazioni saranno in preda all’angoscia, non vedendo via d’uscita....La gente si sentirà mancare per il timore e per la paurosa attesa delle cose che staranno per accadere sulla terra abitata”. al versetto 28 si legge anche: “Ma quando queste cose cominceranno ad avvenire, alzatevi e sollevate la testa, perché la vostra liberazione si avvicina”.

Intervistatore: Cosa ne pensa di coloro che hanno ignorato gli avvertimenti governativi?

TdG: Siamo molto dispiaciuti ma purtroppo anche questo era stato profetizzato: vediamo nei comportamenti citati l'avvertimento profetico di Gesù che in Luca 21 continua al versetto 34 con queste parole : “State attenti che il vostro cuore non sia appesantito dagli eccessi nel mangiare e nel bere  o dalle preoccupazioni della vita, e quel giorno non vi colga alla sprovvista come un laccio. Infatti esso verrà su tutti quelli che abitano sulla faccia dell’intera terra”. Purtroppo in Italia sembra che la situazione sia peggiorata proprio per alcuni che sono stati assorbiti nel fine settimana 'dagli eccessi nel mangiare e nel bere' e che hanno continuato tutto come se niente fosse con baci abbracci incontri nei bar e feste varie. Questi comportamenti ci ricordano la profezia di Gesù riportata in Matteo 24:38 e 39 in cui le persone avrebbero “continuato a mangiare e bere senza avvedersi di nulla....!!”

Intervistatore: Cosa vi aspettate nel prossimo futuro?

TdG:  Chi avrebbe mai pensato tre mesi fa quanto sta accadendo in Italia? La nostra momentanea assenza dagli espositori mobili, dal suonare i campanelli e dai nostri luoghi di culto chiusi, urlerà più forte delle nostre parole e presenze? Vedremo!! In Aggeo 2:7 si legge questa profezia “Scuoterò tutte le nazioni, e affluiranno le cose preziose di tutte le nazioni e riempirò questa casa di gloria,  dice Geova degli eserciti.” Quindi noi ci aspettiamo che in base alla profezia di Isaia 2:3Molti popoli verranno e diranno: “Venite, saliamo al monte di Geova, alla casa dell’Iddio di Giacobbe. Egli ci insegnerà le sue vie, e noi cammineremo nei suoi sentieri”.  Molte persone MERITEVOLI mediteranno su quanto per anni abbiamo detto loro di casa in casa e negli espositori mobili e appena possibile, quando potremo tornare da loro o potranno venire alle nostre adunanze, ci ascolteranno con molto più interesse e in un modo molto diverso.

Intervistatore: A breve cosa accadrà?

TdG: A breve il sistema precipiterà in quella che è stata profetizzata da Gesù in Matteo 24:21 e descritta come una grande tribolazione, quale non c’è stata dal principio del mondo fino ad ora, né ci sarà mai più.” preceduta da un Grido dell'ONU di Pace e Sicurezza (1 Tessalonicesi 5:3) e dalla velocissima distruzione di tutte le Organizzazioni Religiose responsabili di essere state veramente peggio di un Oppio dei Popoli. (Rivelazione a Giovanni o Apocalisse capitoli 17 e 18). Tutto questo aprirà il via al Regno di Dio che Gesù ci insegnò di pregare che venisse a fare la Sua volontà come in cielo così in terra. Che porterà Vera Pace e vera vita senza malattie e morte, di cui il nostro pianeta ha tanto bisogno..

Intervistatore: la vostra pasqua o commemorazione Annuale del 2020 come sarà celebrata?

TdG: Ci prepariamo a celebrare la Commemorazione della morte di Gesù Cristo che Lui comandò di ricordare ogni anno. La data quest'anno è  dopo il tramonto di martedi 7 aprile 2020. Verrà celebrata nelle nostre Sale del Regno, se sarà possibile e consigliabile, o in famiglia se il Coronavirus (COVID-19) non permetterà raduni nelle nostre Sale del Regno. Qualsiasi famiglia in Italia potrà assistervi anche online da casa, se il Coronavirus (COVID-19) non permetterà raduni nelle nostre nostre Sale del Regno in ItaliaQui il link all'invito con la spiegazione di come collegarsi al video.   Lo scorso anno hanno presenziato più di 20 milioni di persone in tutto il mondo. Molti sanno che la Bibbia predice una ‘fine del mondo’. Ma pochi sanno ciò che dice circa il tempo in cui essa avverrà o il tipo di vita che ci sarà in seguito sulla terra. (Matteo 24:21, 22; II Pietro 3:11-13) Può darsi che recitino anche il “Padrenostro” o Preghiera del Signore, in cui chiedono che ‘venga il regno di Dio’. (Matteo 6:9, 10) Ma pochi si rendono conto che il Regno di Dio è un governo effettivo che sostituirà tutti gli attuali sistemi politici. Il profeta Daniele disse: “Ai giorni di quei re l’Iddio del cielo stabilirà un regno che non sarà mai ridotto in rovina. . . . Esso stritolerà tutti questi regni e porrà loro fine, ed esso stesso starà a tempi indefiniti”. — Daniele 2:44.

Intervistatore: Invidio la vostra fede che vi rende equilibrati e razionali, e nonostante tutto molto fiduciosi nel futuro.

TdG: Qui un link se vuole essere contattato per ora solo per telefono come adesso. In futuro anche di persona. Qui il link all'invito commemorazione per vedere o scaricare il discorso video.